25 febbraio 2010

come realizzare una ciotola con la TECNICA della LASTRA

Eccomi qua...come scritto nel post precedente proverò, con semplici passaggi, ad illustrarvi alcune tecniche sulla lavorazione della creta.
In questo post vi illustrerò come realizzare una ciotola con la tecnica della lastra.

                            

Quello di cui avete bisogno:un mattarello per stendere la creta, dei listellini di legno per lo spessore omogeneo della lastra, un coltello per ritagliarla, una ciotola da usare come stampo, la famosa barbottina e...inutile dirlo...un pezzo di creta.
La ciotola che ho usato è un mio pezzo lavorato al tornio e non ancora smaltato, se ne avete uno simile è perfetto, altrimenti se usate delle ciotole in terracotta smaltate o in plastica vi consiglio di ricoprirle con della pellicola da cucina, altrimenti la creta aderirà troppo alla superficie e sarà impossibile toglierla. La ciotola non smaltata è l'ideale perchè essendo porosa assorbe l'umidità della creta facilitando il nostro lavoro.

                           

Iniziamo stendendo la creta con l'aiuto del mattarello usando i listarelli per avere una lastra di spessore uniforme. La ritagliamo della forma desiderata, per questa ciotola ho ritagliato un quadrato.
Fatto questo prendiamo la nostra ciotola e con delicatezza modelliamo la lastra al suo interno, ci possiamo aiutare con una spugna umida.



Questa vuol essere solo un'idea, poi la potete interpretare come volete, ad esempio se desiderate avere una ciotola più "aperta", potete modellare la creta all'esterno della ciotola capovolta.


A questo punto è bene dimenticarsela per un pochino. Quando sentite che la creta si è un
po'asciugata potete toglierla dallo stampo, è difficile dirvi quanto tempo deve passare, l'asciugatura della creta dipende prima di tutto dalle condizioni atmosferiche e poi anche dall'ambiente in cui lavoriamo.

Quando la togliete dallo stampo la creta deve rimanere come l'avete modellata.



A questa ciotola ho voluto mettere anche dei piedini e per fare questo l'ho capovolta su un sostegno. Basta graffiare la creta dove vogliamo mettere i piedini(che sono solo delle semplice palline) e i piedini stessi in modo da far aderire meglio la barbottina.
Lasciamo asciugare per un po', con un pennello possiamo togliere la barbottina in eccesso.
              


Quando la barbottina si sarà po' asciugata possiamo togliere laciotola dal sostegno, se vediamo che i bordi sono molto irregolari li possiamo lisciare con una spugnetta umida...adesso potete dare libero sfogo alla vostra fantasia. 
Graffiando con uno stecco potete fare delle decorazioni, se avete dei bottoni possono essere usati come degli stampini premendo sulla creta e se ve la sentite con un coltellino potete fare anche dei trafori.


Io ho fatto una decorazione semplice con degli stampini fatti da me.

Una volta che il pezzo si sarà ben asciugato prima della cottura potete sempre dare una passata con la carta vetra sottile per eliminare qualche imperfezione, attenzione però a non rompere la creta, in questa fase di lavorazione mi è capitato di rovinare molti pezzi.
Appena sarà pronta aggiungerò le foto, se avete domande o richieste sarò felice di potervi aiutare.


Buona creatività.


You can find the tutorial in English here


4 commenti:

  1. Ottimo! grazie! Ann

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Molte volte la lastra di creta si attacca al mattarello in legno come mai ?

    RispondiElimina